Sei consigli per studiare a mare

Sei consigli per studiare a mare

di Francesco Sicali

Ecco sei consigli che ti aiuteranno a fingere di studiare a mare, l'hobby estivo preferito dagli studenti universitari.

Quante volte ci siamo illusi di poter conciliare studio e divertimento? Quante volte abbiamo provato a sentirci meno in colpa appesantendo la borsa del mare con i libri?

Tutti ci abbiamo provato, almeno una volta nella vita, e quasi tutti ne siamo usciti sconfitti!

In questo articolo parleremo delle sei cose da fare per riuscire a studiare in spiaggia, sotto il sole e a due passi dal mare: una missione (quasi) impossibile.

Serviranno ad affrontare questa impresa con successo?

Note per il mare

Ecco le sei cose da fare per provare a studiare al mare e sopravvivere alla sessione estiva:

  1. Buona volontà e auto convinzione: il giusto compromesso

    Questi sono due elementi fondamentali per riuscire in questa impresa titanica! Vorresti solamente prendere il sole, stare a mollo e non avere pensieri, ma purtroppo hai un esame tra pochi giorni! Sai che non puoi far altro che dedicare il tuo tempo, quasi interamente, ai libri in queste giornate calde, stressanti e infinite. Che la forza sia con te, ci siamo passati tutti.
  2. Metti in salvo i libri

    La crema solare, la sabbia e l'acqua sono i peggiori nemici dei libri al mare. Fai molta attenzione, nessuno vorrebbe ritrovarsi a dover sottolineare di nuovo tutti gli appunti  a pochi giorni da un esame! I libri, in questo periodo dell'anno, sono i tuoi migliori amici ed è inutile negarlo.Valigia con adesivi da mare
  3. Scegli la materia giusta

    Una materia molto leggera, facile, scorrevole aiuta sempre lo studio tra i granelli di sabbia. Portare in spiaggia il classico "mattone" è utile solo a fare peso nella borsa del mare e non credo sia questo l'obiettivo della giornata. Devi pur sempre trascorrere qualche ora piacevole all'insegna dell'estate, nonostante gli impegni universitari!
  4. Resistere per i primi dieci minuti

    Sono già passati i primi, interminabili, dieci minuti.

    Ti sono già arrivati: tre palloni da beach volley, due da calcio, cinque palline da beach tennis e due da tamburello. Il fato ti mette alla prova e tutto rema contro di te.

    Inizi pure a sudare, il caldo si fa incessante e cominci ad avere lo stesso entusiasmo di quando, da bambino, tua madre ti diceva di mangiare i broccoli al posto della pizza. Inizi a prendere coscienza che la buona volontà, la tenacia e i migliori propositi stanno per essere sconfitti dal realismo: tu non mollerai, ci proverai fino alla fine e in cuor tuo speri di farcela. Manca poco alla laurea e sono le ultime materie prima di liberarsi da questa tortura estiva! Racchetta-da-beach-Tennis
  5. Posa i libri, è arrivata la resa dei conti

    Il primo consiglio di questo elenco è letteralmente naufragato, non ti resta che ri-attuare il secondo: posa i libri e goditi questa giornata di mare!

    Durante questi ultimi minuti hai provato a resistere in tutti modi, non farti scoraggiare, ci abbiamo provato tutti e abbiamo fallito miseramente. Cerca di essere realista, bisogna accettare la sconfitta e godersi la giornata: studiare a mare è semplicemente impossibile! libro-sul-telo-da-mare
  6. Basta con i sensi di colpa

    Non lasciarti prendere dai sensi di colpa se non sei riuscito a studiare a mare e ti sei lasciato prendere dal clima estivo. Non preoccuparti! Avrai tempo per recuperare... alla prossima sessione!

Lo sai che con Giftsitter raccogli le quote e organizzi la tua festa di laurea in pochi minuti!

CREA LA LISTA PER LA LAUREA

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!