Pixel
Studente fuori sede: coinquilini a confronto!

Studente fuori sede: coinquilini a confronto!

di Gabriella Massara

I coinquilini, se non ci fossero bisognerebbe inventarli

Ogni studente universitario fuori sede deve necessariamente fare i conti con i coinquilini. Dal primo anno fino alla conclusione degli studi nelle case degli studenti fuori sede si creano delle piccole e affiatate famiglie. Ma come ogni famiglia che si rispetti ci sono degli "scheletri nell'armadio" o dei piccoli problemi di convivenza. Infatti, nella scelta dei propri coinquilini non bisogna sottovalutare l’importanza del carattere delle persone che vi troverete in casa, perché da questo scaturiranno numerose situazioni che potranno incidere sul vostro umore, sul vostro rendimento universitario, sulle vostre ore di sonno, sulla regolarità dei vostri pasti e della vostra vita universitaria in generale.

A tal proposito noi di Giftsitter abbiamo cercato di stilare una lista di coinquilini tipo che potreste incontrare (per sfortuna o per fortuna, dipende dai casi) tra le mura della vostra casa in affitto.

piatti sporchi coinquilini universitariIL SECCHIONE - Iniziamo con una tipologia di studente comunissimo, presente in ogni università che si rispetti. Per intenderci, che si abbia la voglia di studiare all'università è "cosa buona e giusta", ma questa tipologia di studente potrebbe diventare un po' fastidiosa. Tendenzialmente si tratta di uno sgobbone che trascorre le sue giornate tra università e casa: il suo unico obiettivo è "studiare, studiare, studiare!". Da un punto di vista strettamente legato all'invasione gli spazi altrui è di sicuro il coinquilino perfetto: si siede alla sua scrivania e non ci sono altri problemi, ma essendo un secchione comincia a giudicare ogni comportamento fuori dalla routine di studio inappropriato. Un festino a ridosso della stagione estiva è fuori discussione, rassegnatevi!

IL MANIACO DELL'ORDINE - Terribile averlo come coinquilino perché essendo un "precisino" la sua parola d’ordine è “organizzazione e ordine”! Il problema è che per lui l’ordine è una fissazione, una mania, un’esigenza vitale che riguarda non solo la sua stanza personale, ma in generale anche gli spazi comuni: anche un libro fuori posto potrebbe farlo uscire dai gangheri! Ovviamente, non è consigliabile l'accoppiata con un "disordinato cronico": potrebbe rischiare l'infarto ogni giorno!

L'IGIENISTA - Tocchiamo ora uno dei tasti dolenti per molti coinquilini: la pulizia. Parliamoci chiaro, anche se siete persone pulite che tengono alla propria igiene personale e alla pulizia della casa, per questa tipologia di coinquilino non è mai abbastanza. L'igienista è quel tipo di persona completamente terrorizzata dai microbi, dalle malattie e dagli acari della polvere. I suoi migliori amici si chiamano "sgrassatore, alcol e candeggina". Ha una spugna diversa per ogni tipologia di stoviglia che deve insaponare, lava qualsiasi indumento in lavatrice con il programma 90° (che si stingano i vestiti poco importa, i batteri devono morire tutti), vi obbliga a chiudervi in quarantena nella vostra stanza al primo starnuto. Per evitare ogni tipo di contaminazione, l'igienista ha la sua tazza, le sue pentole, le sue posate e il suo cibo. Spesso questo tipo di coinquilino è bivalente: non basta essere degli igienisti cronici, ma si deve essere anche dei maniaci dell'ordine (guardate il punto precedente per chiarimenti). Impensabile ad esempio che in bagno qualcuno abbia spostato di qualche centimetro un suo asciugamano, da panico se per sbaglio qualcuno lo abbia usato: è in questo modo che si diffondono le malattie, non scherziamo. Insomma la convivenza con il precisino può crearvi problemi se non siete dei tipi amanti dell’ordine e se in generale non prestate troppa attenzione a determinate cose.

coinquilini universitàIL RILASSATO... anche troppo - All'esatto opposto si colloca il il rilassato, anche questa è una tipologia ben nota di coinquilino e abbastanza diffusa tra le case dei fuori sede italiani. Il rilassato non conosce orari, limiti di spazio, regole di convivenza. Disordinato, ingombrante e sempre in ritardo anche con i pagamenti dell'affitto e voi dovete inventarvi una scusa diversa con il padrone di casa ogni mese: a quanto ne sa il padrone di casa, il rilassato ha una media di 3 disgrazie al mese, motivo per cui pagherà "prossimamente". Il rilassato è l'anima di ogni festa universitaria poiché vive di notte: quando voi andrete a dormire lui inizierà a vivere la sua giornata, o sarebbe meglio dire nottata, e quando vi alzerete per andare all'università, lo incrocerete mentre entra nella sua stanza, si "tuffa" sul letto e si fa coccolare da Morfeo. Attenzione, questo coinquilino tende ad attirare intorno a sé i suoi simili per cui potreste avere la casa invasa da gente come lui: di notte si presenteranno per una festa, di giorno per dormire nel vostro divano.

IL PROCRASTINATORE INCALLITO -  Leggermente simile al rilassato, ma in questo caso si tratta di uno studente molto pigro e tendenzialmente fannullone che rimanda sempre ad una data non precisata ciò che dovrebbe fare nell'immediato: dall'esame alla pulizia degli spazi in comune. Per lui non esistono scadenze né impegni imminenti. C’è un tempo per rimediare ad ogni cosa, a partire dalla pila di piatti incrostati che sta nel lavandino da una settimana, per passare alla mole di studio lasciata ad impolverarsi sulla scrivania. Per non parlare della cesta dei panni sporchi che è talmente colma che pare prendano vita.

IL TIRCHIO - Arriva una bolletta un po' salata ed è subito tragedia! Se potesse installerebbe telecamere ovunque per monitorare ogni spreco elettrico o alimentare e scoprire il colpevole. È costantemente aggiornato su ogni promozione che possa farvi risparmiare in casa, collezionista accanito di buoni sconto per la spesa, pretende il resto di anche un centesimo al ristorante. Non chiedete mai un pacco di pasta in prestito, potreste sconvolgere la sua economia settimanale in modo irreparabile!

LO SPENDACCIONE - Esatto opposto del tirchio, un signor mani bucate per eccellenza. Per lui i Kilowatt/ora e le bollette sono invenzioni della Walt Disney. Sprecare è la sua aspirazione nella vita. Consuma qualsiasi provvista in casa come se non ci fosse un domani. La casa sarà una centralina sempre in funzione. La sua filosofia di vita segue una sola e semplice regola: "Tranquillo il condizionatore d'estate e la stufa elettrica d'inverno consumano davvero poco!".

IL LOGORROICO - Appena svegli venite inondati da "fiumi di parole"? Complimenti, il vostro coinquilino è un chiacchierone. Non prende mai fiato tra una parola e l’altra ed è un’enciclopedia vivente di discorsi, non può fare a meno di parlare, conversare e dire la propria su ogni cosa. L'unica cosa da fare è provare a staccargli la spina... se ci riuscite!

Spike il coinquilino di merdaIL COINQUILINO DI M... - Sì. avete capito. Non so se avete presente "Spike" il coinquilino di Hugh Grant nel film "Notting Hill"? Ecco, quello lì. Famosissima ovunque, questa tipologia di studente fuori sede incarna tutte le categorie precedenti in un sol colpo: l'unica soluzione è scappare!

IL CUOCO - Unico obiettivo e cucinare manicaretti per sé e per i coinquilini: ottimo per organizzare una serata con gli amici, un po' meno se ci tenete alla linea. Il cuoco non solo ama cucinare, ma venera il cibo a tal punto che appena svegli vi chiede "oggi cosa vogliamo mangiare?". Solitamente proveniente dal caldo sud (anche se non è sempre così), il suo DNA non mente: salame casareccio e caciocavallo spediti da mamma nel famosissimo "pacco mensile" sono un must!

IL COINQUILINO IDEALE - Esiste, ovviamente, anche il coinquilino perfetto. La sua massima è “vivi e lascia vivere”. Si tratta nella maggior parte dei casi di una persona studiosa, abbastanza silenziosa, ordinata quanto basta e tollerante nei confronti degli altri abitanti di casa. Un tipo "oggi ho esame e studio, ma domani possiamo fare anche festa". Il coinquilino ideale non è né introverso né particolarmente espansivo, disposto a stringere amicizia, ma pienamente rispettoso della privacy e degli spazi altrui. Se gli chiedete un favore, al 90% dei casi ve lo farà senza troppe storie. Paga le bollette con puntualità e, eventualmente, vi ricorda anche le scadenze. Il coinquilino ideale esiste, basta solo cercarlo!

E voi che coinquilini avete? E La vita da coinquilini è una delle esperienze più belle del percorso universitario di uno studente fuori sede, ma prima o poi finiranno gli esami e arriverà la laurea.

Auguriamo a tutti i prossimi dottori un futuro florido e pieno di soddisfazioni!

Per la tua laurea perché non scegliere il nostro servizio di liste regalo online Giftsitter.com?

SCOPRI GIFTSITTER
Giftsitter non è la classica lista regalo: dà piena libertà al festeggiato di impiegare il denaro come desidera, ti fornisce un modo pratico ed immediato per la raccolta quote e ti aiuta ad esaudire i tuoi desideri e a pianificare i tuoi progetti futuri. Un viaggio di piacere o di studio, un costoso master, un oggetto che desideravi da tanto o semplicemente del denaro, con Giftsitter in pochi semplici passaggi aprirai la tua lista regalo gratuitamente, gli invitati verseranno la loro quota comodamente da casa e tu sceglierai come spendere i tuoi soldi. 

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!