Pixel
Addio al celibato e nubilato in 5 semplici mosse

Addio al celibato e nubilato in 5 semplici mosse

di Gabriella Massara

Avete già mandato gli inviti, comprato il vestito, prenotato la chiesa e la sala ricevimenti e solo dopo questo tran tran che dura da un bel po' di mesi vi state rendendo conto che vostre ore da single stanno scadendo! Allora tra i molteplici preparativi ai quali vi state dedicando ormai da tempo, concedetevi una pausa con i vostri amici per rilassarvi un po' e, perché no, riflettere sull'imminente cambiamento che subirà la vostra vita dopo il fatidico 'SÌ'. Spaventati? Che sarà mai? In fondo state solo per lasciare la vostra amata tranquillità per una vita di coppia imprevedibile!

download (3)Questo sarebbe lo spirito giusto con cui vivere il proprio addio al nubilato e celibato.  Tranquilli, nessuno vi sta dicendo che dovete buttarvi a capofitto in una serata in stile "notte da leoni", ma passare del tempo con i propri amici più cari prima del gran giorno non può che far bene agli sposi. Spesso, però, anche quello che dovrebbe essere un piacere, diventa fonte di stress e agitazione, in un momento in cui tutto, proprio tutto, deve essere perfetto.

Per questo motivo, noi di Giftsitter vi proponiamo, di seguito, una serie di utili consigli che vi aiuteranno a vivere questo evento nel modo più sereno possibile e che aiuteranno gli amici degli sposi ad compiere perfettamente il gravoso compito di organizzare la festa:

  1. Chi organizza la festa? Prima regola imprescindibile è che, in un party che si rispetti, tutta l'organizzazione spetta agli amici e/o parenti degli sposi. Cari sposi, non azzardatevi ad alzare un dito, anzi, meno ne sapete meglio è: rilassatevi e sfruttate l'occasione per lasciarvi coccolare un po', avete già tanto stress da preparativi che per una volta gli altri se la caveranno senza il vostro aiuto.
  2. Che stile scegliere? Prima di procedere con i preparativi, gli organizzatori dovrebbero fare luce in merito ai gusti del festeggiato, per non correre il rischio di pianificare a puntino una festa che non rispecchi il suo stile. D'altronde, i riflettori sono puntati su di lei o lui anche in questa divertente circostanza. Sono da considerarsi sconvenienti quindi gli eccessi che potrebbero risultare inappropriati, offensivi o fuori luogo, oppure eccedere nel bon ton e nella signorilità: ammettiamolo, un po' di caciara è concessa in queste occasioni.
  3. Quando organizzare la festa? La cosa più conveniente da fare è quella di organizzare la festa di addio al celibato o nubilato con il dovuto anticipo rispetto al giorno del matrimonio. Si consiglia generalmente una settimana prima. Nessuno vuol vedere le occhiaie nei volti degli sposi il giorno del loro matrimonio, né vedere lo sposo portarsi dietro quintali di aspirine per il mal di testa post sbornia.
  4. sposa-nubilato_650x447Festa a sorpresa sì o no? Anche se la festa di addio al nubilato e celibato è per definizione a sorpresa, è opportuno che gli amici e organizzatori, intenzionati a pianificare l'evento, si informino circa la disponibilità degli invitati e soprattutto del festeggiato, visto che il neo coniuge, in questo periodo, sarà sommerso di impegni fino ai capelli. Assicuratevi quindi di individuare una serata libera e che il giorno dopo non siano previste, nella sua agenda, occupazioni mattutine o impegnative. Ovviamente, è anche possibile pianificare il tutto con gli sposi, soprattutto se l'idea dell'addio al nubilato o celibato è qualcosa di particolare che implichi più di qualche ora: ad esempio, è di moda fare un viaggio con i propri amici per celebrare l'evento.
  5. Chi paga? Il galateo del matrimonio è chiaro su questo punto: il festeggiato non dovrà mettere mano al portafogli. Lui o Lei, per quella sera, dovrà solo divertirsi! Sebbene si può fare uno strappo alla regola e far partecipare tutti dato che comunque l'obiettivo principale è quello di passare del tempo insieme.

Avete già organizzato l'addio al celibato e nubilato dei vostri amici? E avete già pensato alla lista nozze? Beh, per quello non preoccupatevi, ci pensa Giftsitter.com

 

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!