Pixel
7 domande da non fare ad uno studente sotto esame

7 domande da non fare ad uno studente sotto esame

di Gabriella Massara

Nel pieno della sessione di esami gli studenti, tra notti insonni sui libri e sfoghi cutanei da stress, si ritrovano anche a fare i conti con domande (esistenziali e non) a cui devono rispondere per districarsi nella giungla fatta di parenti, amici, conoscenti, colleghi (invidiosi e non).

Noi di Giftsitter sappiamo bene com'è difficile mantenere la calma in certe situazioni, quindi come al solito cerchiamo di mettervi in guardia. Ecco a voi, dunque, la lista delle 7 domande da non fare a uno studente sotto esame. Quindi parenti, amici, colleghi, siete avvisati: se proverete a domandare una di queste cose a uno studente sotto esami, sappiate che lo studente in questione ha tutto il diritto di mandarvi a quel paese o semplicemente a optare per la fuga piuttosto che rispondere.

1. Come stai? Allora siete proprio poco perspicaci e già partite male. Ditemi, chi in un momento di esami sta bene? Se la prima regola del fight club era quella di non parlare del fight club, la prima regola da rispettare nel periodo di esami è di non chiedere mai nulla nei 30 giorni prima di un esame a uno studente, neanche che ore sono: potrebbe destabilizzarlo e mettere in dubbio la sua preparazione per l'esame.

2. Come sei messo? Che volete che vi risponda? Ovviamente l'unica risposta plausibile è un secco e digrignato "Male!". E anche chi sta messo bene, risponderà così perché la scaramanzia è tutto!

3. Ti senti pronto? Allora ancora non avete capito e continuate ad insistere. Qui la faccenda si fa delicata: non si è mai pronti per un esame. Diciamo che è una presa di coscienza necessaria: si può sempre studiare di più, possono sempre chiedere quel paragrafo di due righe che si è deciso di saltare convinti che fosse utile come un freezer al Polo Nord.

4. Ma hai studiato? Ma dai, che domanda è? Questa domanda è sadica, giusto per mettere ancora un po’ di pressione il giorno prima dell’esame, accusando il povero studente con tono inquisitorio, L'interrogatorio è finito?

5. Secondo te che voto ti metterà il professore? Prevedere il proprio voto è una delle cose più gravi che si possano fare prima di un esame. Lo studente non può saperlo, ma il professore ha piazzato dei microchip durante le lezioni, sente la risposta e all'esame... tac... abbasserà il voto di 3 punti. Almeno questo è ciò che pensa lo studente in crisi, che ovviamente non risponde mai a questa domanda. Cioè, non risponde seriamente, ma dice: "dal 18 in poi va bene tutto!"

6. Com'è il professore? Anche a questa domanda è sempre preferibile non rispondere mai. Questione di scaramanzia e non solo. “Il professore è più un buono di un cioccolatino, regala i voti come se Babbo Natale fosse a gennaio, con i saldi”. Come non detto, il giorno dopo è malato e al suo posto si presenta l’assistente stronza, quella che con il tailleur grigio e gli occhialetti rossi e con quell'aria da "ti spiezzo in due".

7. Quanti esami ti mancano? LaDomanda per eccellenza, con la D maiuscola. Quella che fanno al cenone di Natale gli zii. Tanti o pochi che siano, la risposta corretta è "manca poco!" anche se la risposta più sincera sarebbe "fatti gli affaracci tuoi!".

Ebbene non vedete l'ora che l'incubo sia finito e magari, dopo la laurea realizzare i vostri sogni e dimenticare tutto questo stress. State pensando già al vostro futuro? Avete dei sogni o dei progetti da realizzare, ma avete bisogno di denaro?

Perché non scegliere il nostro servizio di liste regalo online Giftsitter.com per la vostra laurea? Perché Giftsitter non è la classica lista laurea: dà piena libertà al festeggiato di impiegare il denaro come desidera, ti fornisce un modo pratico ed immediato per la raccolta quote e ti aiuta ad esaudire i tuoi desideri e a pianificare i tuoi progetti futuri.

Un viaggio di piacere o di studio, un costoso master, un oggetto che desideravi da tanto o semplicemente del denaro, con Giftsitter in pochi semplici passaggi aprirai la tua lista regalo gratuitamente, gli invitati verseranno la loro quota comodamente da casa e tu sceglierai come spendere i tuoi soldi.

 

   

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!