Pixel
15 segnali per capire se sei un viaggio-dipendente

15 segnali per capire se sei un viaggio-dipendente

di Gabriella Massara

La passione per i viaggi può tramutarsi in un'ossessione? Può eccome, ma è una piacevole ossessione: nessuno vorrà mai liberarsene. Ebbene anche il viaggio può diventare una vera e propria dipendenza: alcuni studi hanno dimostrato che la continua voglia di partire all'avanscoperta di nuove terre e nuovi territori può assumere le connotazioni di un’assuefazione comune a tutti i fedeli viaggiatori.

Se non perdi occasione di viaggiare durante tutto il tempo libero che hai, se per te il fine settimana è sinonimo di viaggetto fuori porta, se ti affascina sfogliare le riviste di viaggio più che quelle di gossip, allora questo articolo è scritto apposta per te!

Ecco che noi di Giftsitter, interrogati anche dalla tendenza sempre più frequente dei nostri clienti di utilizzare i soldi raccolti nella lista  sul nostro sito per un viaggio (scopri qui come creare una lista regalo gratuitamente per qualsiasi occasione: compleanni, lauree, matrimoni, ecc.), segnaliamo di seguito i 15 principali segnali che possono aiutarti a capire quanto sei ossessionato dai viaggi.

  1. KeepCalm2Hai stilato una lista delle mete da visitare? Bene, se questa è lunga più di quattro pagine direi che è arrivato il momento di cominciare a preoccuparti di essere vittima di questa dipendenza. Ma non temere, può essere solo un sintomo innocuo, qualche paginetta scritta a mo' di flusso di coscienza non ha ucciso mai nessuno... o forse sì?
  2. Sei ritornato a casa da un viaggio ed esclami: "finalmente un po' di relax prima di un altro viaggio!". L'idea di prendersi una vacanza tra un viaggio e l'altro non è affatto un buon segnale.
  3. Se in aereo mentre ritorni nel tuo Paese, pensi già al prossimo viaggio... caro mio, allora preoccupati!
  4. Restare fermo in un solo posto ti rende irrequieto? Hai bisogno di muoverti e cambiare aria spesso e volentieri? Pur di cambiare qualcosa nella tua vita cominci a spostare i mobili di casa da una stanza all'altra? Questi sintomi potrebbero denotare un flebile cenno di dipendenza.
  5. Hai la sensazione di non avere abbastanza tempo per poter vedere tutto ciò che vorresti, quindi ti armi di buona volontà e cominci a camminare al ritmo di un maratoneta per ottimizzare i tempi. Chi resta indietro è perduto...
  6. Se un film, una canzone alla radio, l'ultimo libro che hai letto o un profumo ti invoglia a pensare ad un bel viaggio, allora sappi che il caso sta cominciando a farsi serio.
  7. Se lavori per poter viaggiare, abbiamo solo una domanda: per lo meno i soldi per la spesa e le bollette li metti da parte?
  8. Tra i tuoi passatempi vi è la caccia ai biglietti aerei sui siti web delle compagnie low-cost: è inutile che cerchi di sostenere che è una cosa normale, impiegare un'ora al giorno in questa attività è un vero e proprio lavoro.
  9. La parola perdersi non è contemplata nel tuo vocabolario: al massimo si sta esplorando e se chi ti accompagna nel tuo viaggio non lo capisce, verrà depennato dalla lista dei possibili compagni di viaggio per la tua prossima avventura. A questo punto credi ancora di non avere un problema?
  10. Sei capace di dormire ovunque, non hai bisogno del tuo letto o del tuo cuscino, anche perché non entrerebbero nel tuo bagaglio a mano, quindi perché rimuginarci troppo? È già tardi, buonanotte.
  11. Viaggiare in compagnia è bello, ma cominci sempre più a prendere l'iniziativa per un viaggio da solo senza aspettare nessuno perché non puoi attendere mesi indefiniti prima che gli altri si decidano.
  12. Non disfi completamente del tutto la valigia, può sempre servirti in qualsiasi momento.
  13. Continui a dire che puoi smettere di viaggiare ogni volta che vuoi, ma sai che non è vero e continui a contare i giorni, le ore e i minuti che ti separano dal prossimo viaggio.
  14. Molti dei tuoi colleghi e gli amici, forse con un po' di invidia, pensano che sei pazzo.
  15. Il tuo regalo preferito? Un viaggio ovviamente!

Se tutti i 15 punti ti appartengono, sappi che hai un serio problema: per te viaggiare è una droga, una necessita, non puoi farne a meno. Ma viaggiare si sa, costa, allora è il caso di smettere? ASSOLUTAMENTE NO! Viaggiare ci rende liberi e felici, allora tra tutti questi punti concentrati sull'ultimo: il prossimo viaggio fattelo regalare! Come? Ma con Giftsitter.com ovviamente!

 

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!