Le 10 frasi più pronunciate da uno studente universitario

Le 10 frasi più pronunciate da uno studente universitario

di Gabriella Massara

Ci sono frasi che accompagnano la vita universitaria di uno studente fino al giorno della laurea: ecco le 10 più quotate!

Che siate studenti universitari sotto esami, stressati o assonnati, matricole o laureandi, in procinto di consegnare la tesi o sostenere il primo esame della propria carriera universitaria, scommettiamo che almeno una volta durante tutto il vostro percorso di studi avete pronunciato o pronuncerete queste frasi.

Siete pronti a dire che non è assolutamente così? Vi lanciamo un guanto di sfida! Ecco l'elenco delle 10 frasi più pronunciate dagli studenti universitari.

  1. Non so niente. Chi non lo ha mai detto anche se preparatissimo? Quasi un rito scaramantico per coloro i quali prendono puntualmente 30 e lode all'esame.
  2. Che cosa ti ha chiesto? Come gli avvoltoi si fiondano sulla carcassa da mangiare, ci sono sempre quelli che si lanciano contro lo studente che ha appena finito un esame per pronunciare la fatidica domanda: "che ti ha chiesto?", come se le domande chieste per un esame siano oro colato. Cosa accade? Leggete il punto successivo.Dubbio
  3. Questo capitolo non lo faccio, tanto mi hanno detto che non lo chiede. Le leggende sui programmi e gli esami che aleggiano nell'aria. Chi non ha mai detto questa frase e... puntualmente qual è la prima domanda dell'esame? Ovviamente quella sul capitolo non studiato "perché tanto il professore non lo chiede mai"!
  4. Appena mi laureo giuro che faccio un falò con i libri. Siamo onesti, nessuno lo farà mai perché sarà tanta la soddisfazione personale per il traguardo raggiunto che i nostri bei libri universitari, anche quelli della materia ritenuta più inutile durante il corso di studi, saranno messi lì in bella mostra nella vostra libreria.
  5. Oggi vado a letto presto, domani devo studiare. Diciamo che è una sorta di mantra volto all'autoconvincimento. Per avvedersi ancora di più, si cominciano a programmare sveglie a distanza di 5 minuti sperando di contrastare il sonno profondo. Si pensa ingenuamente "se la prima non farà effetto, forse la decima sì!". Ovviamente tutto inutile, dopo la battaglia contro la sveglia avete premuto il tasto "disattiva" e... guardate l'orologio con gli occhi assonnati e sono già le 11:30 del mattino!studente assonnato
  6. Ho bisogno di concentrarmi: mi cancello da Facebook! Quanti account disattivati e riattivati nel giro di pochi giorni. Lo studente universitario-tipo è frequentemente vittima di tali lampi di genio che, secondo lui, lo porterebbero a studiare un maggior numero di ore. Il risultato lo conosciamo tutti: account riattivato e non ci si pensa più. 
  7. Esco mezz'ora per fare una passeggiata e poi torno a studiare. E poi si incontra un collega, si prende una birra insieme, poi due birre, poi si incontrano altri amici che si siedono al tavolo e... terza, quarta, quinta birra. Risultato? Ritorno a casa alle sei del mattino in condizioni fisiche discutibili e l'indomani sveglia a mezzogiorno con conseguente senso di colpa seguito dall'immediata affermazione: "Basta, fino al giorno dell'esame non esco più di casa" (e anche su questa frase memorabile ce ne sarebbero di cose da dire).
  8. Facciamo una piccola pausa caffè? Scorrono fiumi di caffeina nelle vene degli studenti universitari. Quando si studia ogni scusa è buona per fare pausa caffè che, puntualmente, dura circa quanto un pranzo natalizio (biscotti e merendine del discount sono complici del banchetto). caffè universitario
  9. Da quest'anno seguo tutte le lezioni, non voglio rimanere indietro. Frase pronunciata ogni qualvolta si incontra un collega che ha seguito tutte le lezioni e che è in regola con gli esami. Il suo libretto universitario pieno fa scattare quella voglia di rivincita e sfida. Peccato che solo il 10% degli studenti decidono realmente di seguire tutte le lezioni l'anno successivo (provate a ritornare al punto 5 e... no, va bene, lo sappiamo come va a finire, giusto?).
  10. Ho passato l'esame, per una settimana non voglio sentir parlare di università. Magari una settimana è troppa, ma qualche giorno di relax è doveroso. L'importante è che questa piccola pausa non si trasformi in una sorta di "sciopero dallo studio non autorizzato".

E voi? Quali frasi caratterizzano o hanno caratterizzato il vostro percorso universitario? Raccontatecele!

Ti laurei? Ti forniamo un'idea formidabile per rendere la tua festa indimenticabile!

SCOPRI GIFTSITTER

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!