La gravidanza e i miti da sfatare!

La gravidanza e i miti da sfatare!

di Gabriella Massara

Pancia a punta o tonda? Quante volte ci siamo imbattuti in una donna in dolce attesa e cercare di indovinare il sesso del bambino, come se la tecnologia odierna non servisse a nulla. Perché? Beh, le tradizioni popolari e le credenze sono così radicati nella nostra cultura che è proprio impossibile non conoscerne almeno una.

In effetti, le nostre nonne riguardo la gravidanza ne sapevano una più del diavolo. Nella maggior parte dei casi si tratta di luoghi comuni che talvolta però, anziché rassicurare, creano confusione e preoccupazione. Quindi prima di farsi influenzare troppo, proviamo a capire quanto c'è di vero in queste credenze e i miti da sfatare.

Se hai una voglia alimentare non toccarti

E’ sicuro al 100% che non esiste nessun riscontro scientifico tra alimenti, desiderio e voglie sulla pelle. Ma la questione interessante è capire perché questa “favola” si sia così radicata nell’immaginario collettivo popolare. A proposito delle tipiche macchie cutanee che noi denominiamo “voglie” una precisazione: altro non sono che concentrazioni di melanina (quelle scure) o dilatazione di capillari (quelle rossastre o violacee) e nulla hanno a che vedere con l’alimentazione materna durante la dolce attesa. Si tratta, evidentemente, di caratteristiche individuali, proprio come i nei. Quindi state tranquille care mamme che se avete voglia di biscotti e vi toccate il naso, il vostro bambino non avrà il naso a mo' di pan di stelle!

La donna incinta deve mangiare per due

Quante volte ve lo siete sentite dire? Molte nonne, ma anche alcune mamme, sono convinte che durante la gravidanza si debba mangiare di più perché si è in due. Si tratta però di una falsa credenza perché chi ingrassa troppo in gravidanza rischia di sviluppare molte malattie tra cui ipertensione e diabete gestazionale e vene varicose. In realtà quando si è incinta bisognerebbe mangiare meglio, tutto qui! Non cedete dunque alle tentazioni delle "voglie" sopra citate, perché se mangiate bene e sano anche il vostro bambino ne beneficerà.

I bruciori allo stomaco dipendono dalla crescita da quanti capelli ha il bambino

Davvero credete seriamente che la mamma soffra di bruciore allo stomaco perché al bambino crescono i capelli? Magari la peluria solletica la bocca dello stomaco creando un fastidioso disturbo? Siamo seri: i disturbi gastrici dipendono dal progesterone che rilassa la muscolatura dello stomaco e dalla crescita dell'utero che spinge lo stomaco verso l'alto. Quindi, care mamme, un bimbo capellone non è la causa dei vostri mali!

baby_me_pregnancy_program

La pancia della mamma indica il sesso del nascituro

Una convinzione molto diffusa sostiene che se la pancia è a punta e il sedere magro nascerà una femmina, mentre se la pancia è tonda e i fianchi larghi sarà un maschio.  Peccato che la forma della pancia non è correlata al sesso del nascituro, ma alla conformazione fisica della mamma o semplicemente se si tratta della prima gravidanza o meno. Certo è che, anche se è scientificamente provato che la forma del pancione non abbia nulla a che vedere con il sesso del bambino, avrete sempre qualcuno che vi dirà "è femmine, si vede dalla pancia!".

Quindi, care mamme, non date troppo retta alle vecchie credenze delle nonne e affidatevi sempre al vostro medico e al buon senso. Perché si sa che in qualunque caso, ironia a parte, ogni mamma desidera sempre il meglio per il proprio bambino. Con l'arrivo di un bambino le cose da fare sono tante e nessuno più di una mamma può sapere di cosa ha bisogno il suo piccolo. Quante tutine riposte nei cassetti mai usate? Quante volte si ricevono doppioni e sembra scortese chiedere di cambiare il regalo? Quanti soldi sprecati in cose inutili?

Allora, perché non affidarsi a Giftsitter.com per la lista nascita o battesimo del tuo bebè?

Con Giftsitter.com non ci saranno più questi problemi! Gli amici e parenti verseranno la quota comodamente da casa e i genitori useranno il denaro per comprare tutto il l'occorrente per il bebè quando lo desiderano. Sarà così facile che basterà il pensiero!

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!