Galateo del matrimonio in tempo di crisi: chi paga le spese?

Galateo del matrimonio in tempo di crisi: chi paga le spese?

di Gabriella Massara

Chi paga l'abito? Chi il ricevimento di nozze? Chi il viaggio di nozze? Ecco tutto quello che si deve sapere prima di sposarsi

Organizzare un matrimonio sembra facile, ma non lo è affatto e, se ci siete già dentro, ve ne sarete, probabilmente, già accorti. Sposarsi infatti è un grande impegno, anche economico! Ma nonostante i tempi di crisi, per fortuna le coppie non rinunciano per nessuna ragione al mondo al loro sogno d'amore. Magari si prova a fare dei tagli qua e là, qualche voce dalla "to do list" viene depennata, qualche invitato viene tagliato fuori per rientrare nel budget stabilito, ma quando due sposi si amano, si sposano comunque.

Quello della suddivisione delle spese è un argomento che può toccare tante e diverse circostanze, pertanto necessita di essere risolto da ognuno adattandosi alla propria situazione. L'importante è che ogni coppia sappia da subito quello che desidera e conosca la possibilità di spesa delle rispettive famiglie, le quali non sono obbligate a sobbarcarsi spese che non possono sostenere. Spesso oggi i costi per il giorno più bello si dividono equamente in due: genitori e consuoceri contribuiscono per quel tanto che possono permettersi e altrettanto fanno gli sposi. In passato però la suddivisione dei costi era stabilita in maniera piuttosto rigida. Il Galateo in merito stabiliva regole ben precise da rispettare. Vediamole insieme.

  • Abito da sposa

    Il galateo del matrimonio prevede che l'acquisto dell'abito da sposa spetti alla famiglia della sposa stessa: è l'ultimo regalo importante che la famiglia d'origine le farà e per questo assume un valore simbolico ancora più profondo ed emozionante. Anche oggi è sempre più diffusa l'usanza che i genitori della futura sposa regalino l'abito bianco, ma come si sa in tempo di crisi è tutto concesso, quindi chiunque si faccia avanti accettatelo di buon grado.
  • Cerimonia e ricevimento di matrimonio

    Sempre alla famiglia della sposa spettavano le spese relative alla cerimonia, comprensive di offerta per la Chiesa e di addobbi floreali. Anche il costo del ricevimento spettava ai genitori di lei, con i fiori e la musica per la festa. Se seguite la tradizione, sempre più spesso capita che la coppia decida di usare le stesse composizioni floreali sia per la cerimonia che per il ricevimento: un modo intelligente per risparmiare un po' tenendo anche conto degli sprechi e della natura. Se non volete seguire la tradizione, dividere i costi di cerimonia e ricevimento in parti uguali è una soluzione ideale per non creare screzi tra le famiglie.
  • Abito da sposo e bouquet della sposa

    L'abito da sposo invece, secondo il galateo del matrimonio, lo comprerà la famiglia dello sposo, senza dimenticare i fiori da portare all'occhiello sia per lui che per i testimoni, che devono essere tutti in coordinato per creare un effetto scenografico molto bello ed elegante. A differenza di come spesso si crede, il bouquet della sposa secondo il galateo del matrimonio dovrebbe essere acquistato dallo sposo: infatti rappresenta l'ultimo regalo del fidanzato alla sua amata prima che diventino marito e moglie. Inoltre l'etichetta ci indica anche come deve essere consegnato il bouquet: dalla suocera la mattina stessa delle nozze o dallo sposo all'ingresso della chiesa poco prima dell'inizio della cerimonia.
  • Bomboniere per il matrimonio

    Alle bomboniere per gli invitati ci dovrà pensare la famiglia della sposa, in accordo ovviamente ai gusti e le esigenze della coppia. Non dobbiamo dimenticare che ai testimoni di nozze va fatto un regalo, in valore, più grande rispetto agli altri ospiti.
  • Costo del viaggio di nozze

    Finalmente si parte per il viaggio di nozze. Il galateo del matrimonio prescrive che i costi della luna di miele devono essere affrontati dalla famiglia dello sposo. Ormai però è consuetudine farsi regalare il “viaggio dei viaggi” da amici e parenti, l'idea della lista di nozze online come Giftsitter.com è una soluzione pratica, comoda e economica.
  • Casa coniugale

    Questa è la voce più pesante di tutta la lista: la casa coniugale chi la paga? Sempre il galateo del matrimonio ci dice che l'acquisto del tetto coniugale e il suo arredamento, fatta eccezione per la camera da letto, è a spese della famiglia dello sposo. La famiglia della sposa invece si occuperà del corredo e di arredare la camera da letto, tranne il materasso che è affare dello sposo. Ad ogni modo se avete già una casa, il galateo non se la prenderà se non rispetterete le sue direttive.

Certo che seguire il galateo e rispettare il budget è difficile! È consigliabile creare un budget planning che permetta agli sposi di ottimizzare i costi e di indirizzare energie e denaro in maniera più ragionata e previdente. Il più delle volte le coppie decidono di pagare da sé almeno le spese della cerimonia, anche se ancora oggi molte famiglie sono affezionati sostenitori delle "vecchie" buone tradizioni e organizzano l'intero evento seguendo i dettami dell'Etiquette. Nonostante alcune norme di buone maniere siano superate è bene ricordare che alcune, invece, non devono assolutamente mancare: savoir-faire, buon senso, rispetto e tanta pazienza sono gli ingredienti necessari per vivere "il giorno perfetto" in maniera rilassata e senza inutili litigi. Per ulteriori consigli su come mettere da parte qualche soldino il giorno delle nozze seguite la nostra guida su come risparmiare in sei semplici mosse.

Se inoltre volete che sia tutto perfetto e che riceviate i regali giusti per il vostro matrimonio (e per regali giusti si intende anche somme di denaro per costruire la vostra vita insieme, in tempi di crisi bisogna ottimizzare tutte le risorse) perché non utilizzare una lista nozze online?

Ti sposi! Scopri come creare la lista nozze e il sito web pre il tuo matrimonio senza fatica!

SCOPRI GIFTSITTER

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!