Dress code sposo: sposarsi con stile

Dress code sposo: sposarsi con stile

di Gabriella Massara

abito-da-sposo

Sappiamo che il giorno delle nozze la scena è tutta della sposa, ma è importante che anche il futuro marito sia impeccabile. Non è un giorno qualunque, non è un uomo qualunque e non deve essere un abito qualunque! Anche lo sposo, nel giorno più importante, deve presentarsi al cospetto della sua donna più bello che mai per non passare inosservato e fare del suo look un uomo perfetto. E come le più importanti occasioni, anche per il matrimonio ci sarebbe un galateo da seguire. Anche lui, infatti, deve fare attenzione e seguire alcune regole nella scelta del suo abito: ecco che noi di Giftsitter.com forniamo alcuni suggerimenti, dettaglio per dettaglio, per aiutarlo a non sbagliare.

La scelta dell'abito in base al tono della cerimonia e al vestito di lei e l'abbinamento con gli accessori sono gli elementi indispensabili per stabilire il dress code maschile che, al contrario di quello femminile, è meno soggetto alla moda ma assai più rispettoso delle regole.

Le regole principali da seguire sono relative al momento in cui la cerimonia avrà luogo. Se infatti la cerimonia è prevista per la mattina o il pomeriggio presto, lo sposo dovrebbe indossare un Tight o Mezzo Tight. Se il matrimonio viene celebrato invece sul tardi pomeriggio, sarà meglio indossare il Frac.

Ma andiamo per gradi e vediamo tutte le opzioni che i nostri futuri sposi hanno a disposizione per stupire invitati e ovviamente la sposa.

Vestito-Sposo-Rocchini6Un completo a due o a tre pezzi (con gilet), grigio scuro o blu, è la scelta classica: un vestito elegante riutilizzabile in molte occasioni. Però è anche vero che ormai i nostri sposi, tanto quanto le spose, sono attenti allo stile e preferiscono stupire i propri invitati con qualcosa di meno convenzionale. Ad esempio negli ultimi tempi si è dato spazio all'abito bianco anche per lo sposo: parliamoci chiaro, è molto fashion ma adatto solo a chi lo sa indossare con vera disinvoltura (e che non teme l'ira della sposa). La giacca sarà monopetto senza spacchi, le tasche a bustina e non a toppa. I pantaloni, rigorosamente senza risvolto, sono di moda piuttosto stretti ai fianchi. A seconda della stagione, il completo sarà in lana o in frescolana, più “audaci” i vestiti in raso di seta o nei nuovissimi tessuti tecnici spalmati di proteine della seta che danno l'effetto lucido. Assolutamente no al completo spezzato. No al doppiopetto. E no anche al vestito di lino, che a fine cerimonia risulterebbe stropicciato dando un'area fin troppo trasandata allo sposo. Per qualsiasi look scelto la camicia bianca in cotone o in popeline è sempre perfetta. Con l'abito classico grigio o blu, però, si può giocare il ton sur ton, così chi ha voglia di rompere gli schemi indosserà camicie grigio antracite-quasi nero o blu che s'intonino con il colore del vestito. Attenzione però, sono vietate le camicie celesti e in generale ai toni pastello. No al button down, cioè al colletto le cui punte sono trattenute da bottoncini. Fermo restando il (buon) gusto personale, la cravatta dello sposo che indossa un completo classico dovrebbe essere classica: nei toni dell'argento (non troppo chiaro) o del blu, a motivi minuscoli o tinta unita.

abito-sposo-tight-galateo-1

Il tight è l'opzione più elegante, adatto a una cerimonia solenne che si svolga di mattina, con sposa in lungo e strascico. In effetti è anche chiamato morning dress proprio perché non va indossato oltre le 18:00 in Italia, rigorosamente non oltre le 16:30 nel Regno Unito. L'abito si compone di tre pezzi. La giacca grigio antracite o nera con un solo bottone. Corta davanti, mentre dietro si prolunga con due code che scendono fino al ginocchio. I pantaloni sono grigi appena gessati, di taglio dritto e senza risvolto. Il gilet, mono o doppiopetto, di solito è in raso grigio chiaro, anche se il colore tradizionale è beige tendente al giallo. Si indossa con camicia bianca e plastron o cravatta di seta grigi. Secondo il galateo, il tight richiederebbe guanti e cilindro che però non vanno indossati durante la cerimonia, ma tenuti in mano e appoggiati all'inginocchiatoio. La scelta del tight impegna i testimoni e i padri degli sposi a vestire lo stesso capo quindi se avete intensione di indossare questo capo, ricordate di informare per tempo i vostri testimoni. Il mezzo tight è simile, ma la giacca è senza code (e non richiede guanti e cilindro): perfetto per cerimonie eleganti ma meno sfarzose. Mi raccomando, le trasgressioni non concesse a chi ha scelto tight e mezzo tight: la camicia in questo caso deve essere bianca, in cotone, con polsini alla francese, da gemelli, e collo rigido inamidato con punte ripiegate. Il tight va indossato con il plastron, una larga cravatta annodata o fermata da spilla gioiello. La usavano i cavalieri partecipanti alla caccia alla volpe per avere a portata di mano una fascia di stoffa abbaastanza larga da poter eseguire una fasciatura d'emergenza in caso d'incidente.

fracLa scelta del frac come abito per il matrimonio è senza dubbio legata ad una cerimonia importante, elegante e prestigiosa, e per questo motivo il galateo del matrimonio prescrive di non indossarlo mai per cerimonie di giorno, ma solo per quelle previste dopo le 18.00 di sera. Le componenti essenziali di questo abito da sposo sono la giacca nera con "code di rondine" e risvolti in seta e soprattutto le due file di bottoni (tre per lato, non di più) poste obliquamente alla giacca, a puro scopo ornamentale. I pantaloni saranno neri, senza piega né risvolti, con due bande di raso laterali larghe qualche millimetro che corrono lungo l'esterno della gamba per tutta la sua lunghezza. Il gilet di piquet bianco operato e raramente nero. Ovviamente anche qui useremo i guanti di capretto bianco o seta bianca, un mantello nero, di lana, cachemire, o anche seta e il cilindro di seta nera. Rigorosamente papillon e camicia bianca predisposta con il polsino alla francese, cioè doppio e con doppia asola.

Qualsiasi look scegliate, ricordate che i gemelli, generalmente in oro, giallo o bianco, sono gli unici gioielli concessi allo sposo (oltre la fede, naturalmente) e vanno messi in mostra: il polsino della camicia deve sporgere di un paio di centimetri dalla giacca.

E allora cosa voler di più? Anche lo sposo deve fare la sua scelta per un giorno unico che si spera indimenticabile e irripetibile.

Avete scelto cosa indossare per il giorno del vostro matrimonio? E avete scelto la lista nozze? Con Giftsitter.com: sarà così semplice che basterà il pensiero.

 

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!