Barcellona a portata di mano: le 10 attrazioni da non perdere!

Barcellona a portata di mano: le 10 attrazioni da non perdere!

di Gabriella Massara

Barcellona da scoprire!

Di sicuro Barcellona è una delle città europee più visitate e scelte dai giovani per la sua famosissima "movida". Ma sfatiamo questo un luogo comune: Barcellona non è solo una città da Movida, da divertimento sfrenato a tutte le ore. Anzi, ci sono molte cose da vedere e fare a Barcellona.

Ecco le 10 più importanti, quelle che non dovreste assolutamente perdere. 

1 - LA RAMBLA. Per quei pochi che non sapessero di cosa si tratti, la Rambla di Barcellona è il lungo viale che da Plaza de Catalunya porta fino ai piedi della statua di Colombo, a pochi metri dal mare. Trovare questa strada deserta è quasi impossibile: qui si affollano notte e giorno turisti e non, artisti di strada in cerca di fortuna e, attenzione, ahimè anche qualche borseggiatore (quindi occhio al portafogli). Tappa obbligatoria alla Fontana di Canaletes per bere un sorso d'acqua e assicurarvi un ritorno a Barcellona (per intenderci, l'equivalente di buttar una monetina nella Fontana di Trevi a Roma). Tutto qui? Assolutamente no. Non dimenticate di immergervi in quel tripudio di colori e odori che è la Rambla de les Flores, regno dei fiorai di Barcellona. Ci sono moltissimi altri luoghi di interesse da visitare lungo la Rambla, come la Rambla de Mar ovvero il prolungamento realizzato in onore delle Olimpiadi del 1992, il Mirador Colombo la statua di 60 metri costruita in onore del grande navigatore Cristoforo Colombo, il Museo delle Cere che ospita le riproduzioni di diversi personaggi famosi, il Mosaico di Mirò che cela una singola mattonella da lui stesso firmata, la Casa Cuadros antico negozio di ombrelli abbellito con motivi orientali e la Bouqueria il mercato più grande della Spagna.

2 - LA SAGRADA FAMILIA. Anche questo imponente monumento di Barcellona è molto conosciuto soprattutto per il fatto che sia rimasto incompiuto (si stima che verrà completata intorno al 2026), ma non solo: secondo me se la Sagrada Familia fosse stata completata in tempo sarebbe comunque una delle attrazioni da non perdere a Barcellona. Infatti, una sosta presso la Sagrada Familia è un passaggio di rito per un tour che si rispetti poiché è davvero un'opera architettonica straordinaria. Sulle facciate si racconta la storia di Gesù, dalla nascita fino alla morte. Nell'interno c'è la Gerusalemme celestiale, abitata dall'Agnello, dal figlio di Dio che ha finito le sue sofferenze terrene e vive in Paradiso, finalmente salvo. La Sagrada Familia è un immenso simbolo cristiano, una specie di racconto biblico in pietra. Un consiglio? Se potete farne a meno non entrate dentro la chiesa, ma basterà ammirarla da fuori: spendere 9 € per guardare impalcature e sacchetti di cemento ammucchiati all'interno non ne vale davvero la pena.

sagrada familia barcellona

3 - IL BARRIO GOTICO. L'antico quartiere romano prima, greco poi, è un tripudio di librerie, antiquari, bar e ristorantini che popolano le stradine di questo quartiere da sempre centro della vita di Barcellona. Sopra il quartiere svetta la guglia appuntita della Cattedrale di Barcellona, dedicata a Santa Eulalia. Per scoprire le bellezze del Barrio Gotico l'ideale è gironzolare un po' tra le stradine per arrivare alla frenetica Placa Reial e al Carrer Montcada, sede del Museo Picasso. Per una sosta, di giorno e di sera, si può scegliere Els Quatre Gats (I quattro gatti), un ostello inaugurato a Barcellona nel 1897 che divenne subito uno dei punti di incontro dei principali artisti della città, ospitando anche le prime due esposizioni individuali di Picasso!

4 - IL MERCATO DELLA BOQUERIA. Questo meraviglioso mercato di Barcellona si trova al numero 91 della Rambla. Animato, colorato e chiassoso come un mercato vivo e ricco di storia deve essere, ma allo stesso tempo ordinato e organizzato, il mercato della Boqueria è un grande edificio in ferro che accoglie chioschi di ogni tipo (verdure, pesce, dolci, carne) dove verrete serviti da donne in costume tradizionale. 

5- LA CATTEDRALE. La Cattedrale di Barcellona cela diversi misteri e curiosità. Eretta in onore di Santa Eulalia, di cui si conservano le spoglie nella cripta e di Santa Croce, all'interno custodisce un sarcofago che racconta la fondazione della città da parte di Ercole. Nel chiostro si trova invece la fontana dell'Eden,circondata da 13 oche bianche che rappresentano i 13 anni di Santa Eulalia martire bambina, caduta proprio nel luogo dove oggi sorge la Cattedrale. Posto sull'altare invece c'è il Crocefisso del Quattrocento che fu issato su una nave spagnola durante la battaglia di Lepanto. Si racconta che il crocifisso si sia mosso per schivare una palla di cannone e questo dimostrerebbe la particolare forma che ha assunto.

Cathedral_of_Santa_Eulalia_Barcelona

6 - LA BARCELONETA E IL PORTO VECCHIO. La Barceloneta, il vecchio quartiere dei pescatori, rimasto uguale a com'era nonostante che dopo le Olimpiadi del 92 questa zona abbia subito dei cambiamenti sostanziali. Se siete amanti del pesce e volete assaggiare i piatti tipici di Barcellona come  "Pan e Tomate" (Pane e pomodoro) e la "bomba", una crocchetta di patate ripiena di carne e salsa piccante allora non potete non fermarvi in uno dei ristorantini del luogo. 

7 - IL QUARTIERE RAVAL. Questo quartiere di Barcellona in passato era chiamato Barrio Chino perché qui vivevano tutti gli immigrati orientali. Come accade per ogni "ghetto", non aveva delle caratteristiche positive in quanto era il quartiere delle prostitute e dei ladri, non a caso i toreri erano soliti passare una notte in questo quartiere prima di ogni esibizione. Oggi però questo folcloristico quartiere ha completamente cambiato aspetto trasformandosi in una zona alla moda, con locali e ristoranti etnici. Inoltre qui potrete visitare anche il Museo d'Arte Contemporanea.

8 - LE OPERE DI GAUDÌ. Impossibile per qualsiasi turista che gironzola per la città non ritrovarsi all'improvviso davanti alle opere di Gaudì. Si tratta di opere visionarie e stravaganti, bizzarre ed emblematiche che rendono Barcellona unica. Non potete dare un occhio alle case di Gaudì (Pedrera, Batllò) e i suoi giardini dalle architetture fumettistiche e dai colori vivaci (Park Guell) che vi catapulteranno in un luogo magico e irreale. L'opera più famosa di Gaudì è il Tempio Espiatorio della Sagrada Familia a cui l'artista dedicò con tutto se stesso fino al giorno della sua morte.

6350011511_ed83546e2e_b

9 - TIBIDABO DI BARCELLONA. Il Tibidabo è un monte alto ben 512 metri che, oltre ad offrire un panorama meraviglioso della città di Barcellona, accoglie il più antico parco di attrazioni della Spagna, il secondo in tutta Europa. Costruito 100 anni fa e poi rimodernato troverete le bellissime grotte alla vertiginosa Palaia, la "casa degli specchi" e l'affascinante Museo degli Automi.

10 - IL MONTJUIC. Se cercate qualcosa di diverso dagli schemi e da quello che tutti i turisti fanno recandosi a Barcellona, allora una tappa "alternativa" potrebbe essere il colle ebraico Montjuic, il quale vi regalerà arte, storia e uno splendido panorama della città dall'alto. Sul colle potrete visitare il castello medievale, i diversi musei e giardini e la Fontana magica che la sera offre un bellissimo gioco di luci e colori.

museum-202300_640

Ci sarebbero tantissime altre cose da fare a Barcellona e ve le racconteremo presto. Leggendo questo articolo vi è venuta voglia di partire?

Perché non farsi regalare un viaggio per un'occasione speciale come il compleanno, la laurea, un anniversario o le nozze? Come? Ma con Giftsitter.com!

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!