10 cose da sapere prima di partire per Berlino

10 cose da sapere prima di partire per Berlino

di Gabriella Massara

Paese che vai usanze che trovi! E a Berlino?

Quest'anno per il mio compleanno, ho deciso di aprire una lista regalo su Giftsitter.com e con il denaro raccolto ho comprato un biglietto aereo per Berlino. Diciamo che la decisione è stata presa in fretta e in furia, non che io abbia avuto necessità di spendere il mio denaro immediatamente (per quello avrei potuto attendere tutto il tempo che volevo, dato che Giftsitter non ha alcun vincolo a riguardo), ma semplicemente perché ero in uno di quei momenti in cui si ha bisogno di staccare la spina e partire. Certo, l'avventura mi è sempre piaciuta, ma, solo dopo, mi sono resa conto che sarebbe stato meglio sapere alcune cose prima della partenza in modo da essere un po' più preparata ad affrontare questa "maestosa" città.

Ecco che oggi ho pensato di fare la lista delle 10 cose che sarebbe il caso di sapere prima di fare un viaggio a Berlino:

1. Berlino è una città grande, estesa e dispersiva, per intenderci è ben 9 volte più grande di Parigi. Vi ritroverete spesso a uscire dalla metro e dover percorrere anche un chilometro a piedi per arrivare alla vostra meta. Niente panico: scarpe comode e tanta buona volontà!

berlin-panorama-widescreen_unbekannt_S

2. Capire come funzionano i mezzi pubblici è un'impresa colossale! Sappiate che capire come funziona la metropolitana a Berlino non è cosa da poco. Capire la differenza tra la linea S e la U è una grande conquista dato che sono entrambe metropolitane e ognuna di esse ha più linee contrassegnate con cartelli specifici: S gialla su fondo verde e U  bianca su fondo blu. Direte voi, cosa c'è di difficile? Beh, la parte per così dire complicata da afferrare subito se non si ha una cartina dettagliata in mano è che hanno delle stazioni separate nonostante si intersechino nelle stesse fermate. Tutto qui? No, a complicare tutto ci sono i tram, contrassegnati dalla M, e le fermate dei bus, contrassegnate dalla lettera H. Una volta capito questi fondamentali sarete a cavallo! Una cosa sicuramente ottima è il fatto che i mezzi durante il week-end circolano 24h su 24h! Inoltre con la Welcome Berlin Card (18 euro per 48 ore) potrete salire e scendere da qualsiasi mezzo senza problemi oltre ad avere la possibilità di usufruire di numerosi sconti sulle principali attrazioni. Una singola corsa costa 2,80 €, quindi tutto sommato dipende da quanto volete camminare a piedi. Io, ad esempio non feci la Welcome Berlin Card, ma solo perché sono particolarmente propensa a camminare in giro per la città piuttosto che usare i mezzi, quando non è necessario. Se siete un po' più pigri, allora andate di abbonamento, anche perché le camminate non mancheranno, come è stato già detto nel punto precedente (anche perché trovare le scale mobili all'uscita della metro è come cercare l'acqua nel deserto... i vostri glutei vi ringrazieranno).

00k-heidelberger-platz-metro-station-berlin-02-12-12

3. Riuscire a mangiare in un ristorante tipico belrinese è paragonabile a trovare un ago in un pagliaio. Infatti, Berlino è una città multietnica, quindi troverete un'infinità di ristoranti italiani (ovviamente), turchi, cinesi, giapponesi, vietnamiti e chi più ne ha più ne metta. Dunque, la ricerca di un vero "local restaurant" sarà davvero un'impresa ardua, ma non  impossibile. E se volete provare la cucina berlinese low cost, invece, non perdetevi il classico Currywurst con un buona birra: non ve ne pentirete.

currywurst-sauce3

4. Dal punto di vista del turista, Berlino è economica. Pur essendo la terza capitale più visitata d’Europa, resta una città economica. Infatti, molte attrazioni turistiche sono gratuite, a partire dalla Porta di Brandeburgo, e i musei dedicati all’olocausto, tutti gratuiti. Da vedere assolutamente la East Side Gallery, la sezione più lunga del muro di Berlino, dove artisti di ogni nazionalità hanno lasciato il loro segno dipingendo murales incredibili! Inoltre, pernottare non è carissimo, diciamo sulla media, intorno ai 35 euro a notte, ed è possibile pranzare con 6/7 euro. Per non parlare della birra che si aggira intorno ai 2 euro (diversamente dalla candida, pura e fresca acqua naturale imbottigliata, per la quale non si esimono dal chiederti anche 4 euro per mezzo litro).

Berlin-East-Side-Gallery-Eyes

5. L'uso della toilette si paga ovunque. Per un italiano è forse incomprensibile, ma a Berlino se devi utilizzare la toilette è prassi pagare il servizio e la pulizia dei bagni. Vi sembra un'informazione superflua? Beh, io non credo, se vi trovate in bagno senza monete la risposta è un sonoro "Nein!".

6. Se a Palermo "non dovete toccare le banane", come simpaticamente diceva Benigni nel film Jonny Stecchino, a Berlino "non toccate i marciapiedi sbagliati". Sembra una cosa normale, ma sbagliare rovinosamente marciapiede non è roba da poco. Perché? A Berlino, come in molte città europee hanno molta cura nel mantenere separate le piste ciclabili (solitamente contrassegnate in rosso scuro, ma non sempre) dai marciapiedi pedonali, ma che a un comune mortale possono apparire uguali le une dagli altri. Le biciclette sfrecciano a tutta velocità incuranti se qualcuno le sta "erroneamente" attraversando. Per la serie, per strada puoi fare tutto, ma non occupare la pista ciclabile. Non provate a fare gli impavidi, corrono come i matti!

Berlin Bike Infrastructure

7. La porta di Brandeburgo non è poi così grande come ci si aspetta, ma nemmeno tanto piccola. Uno dei più significativi simboli della città, potrà apparire a chi ha visto almeno una volta l'arco di Trionfo parigino, una bazzecola in confronto. Ma, non è poi così piccola! È semplicemente diversa, non cominciate a fare paragoni.

berlin-tourism

8. A parte in piena estate, diciamo che a Berlino le temperature sono abbastanza fredde. Queste sono le temperature medie di Berlino durante l'anno.

  • Gennaio: da-3 a 2 
  • Febbraio: da -4 a 3
  • Marzo: 0-8
  • Aprile: 3-13
  • Maggio: 7-16
  • Giugno: 10-20
  • Luglio: 11-23
  • Agosto: 13-23
  • Settembre: 10-19
  • Ottobre: 5-12
  • Novembre: 1-7
  • Dicembre: da -2 a 4
Dunque non resta che attrezzarsi e sperare nel bel tempo!

Cities____Winter_in_Berlin_071054_

9. I tubi colorati di rosa, blu, viola e giallo in giro per la città non sono altro che i tubi di drenaggio della città e sono stati colorati per dare un tocco di "leggerezza" a queste costruzioni alquanto invadenti. Ma i colori non significano proprio nulla! Non perdetevi alla ricerca di una spiegazione! Non c’è dubbio che ormai i tubi colorati di Berlino sono una vera e propria attrazione turistica e fotografica. Da problema cittadino ad occasione di marketing turistico, che genialità!

10643674594_dffd2062ce_b

10. Berlino è così grande da non poter vedere tutto in pochi giorni, ma, tra tutte le meraviglie che incontrerete passeggiando per la città, consiglio vivamente di non perdere:

  • la Porta di Brandenburgo (Brandenburger Tor);
  • il Parlamento tedesco;
  • Alexander Platz;
  • Il duomo di Berlino;
  • la torre Fernsehturm (la Torre della TV con altezza 386 metri);
  • la Museuminsel (Isola dei Musei);
  • l’East Side Gallery, dove è ancora visibile il muro che fino al 1989 divideva la città in due;
  • la Chiesa del Ricordo Kaiser-Wilhelm-Gedächtniskirche, che fu distrutta quasi completamente nei bombardamenti del 1945;
  • lo Zoo, anche noto per Christiane F., la ragazza che negli anni ’70 raccontò la sua storia sull’abuso di droghe nel libro “Noi, ragazzi dello Zoo di Berlino”;
  • il Checkpoint Charlie, quello che durante la separazione della Germania fu il posto di controllo per politici e ambasciatori;
  • il memoriale per gli ebrei assasinati d’Europa;
  • il Tiergarten, il parco più grande della città.

berliner-dom-24

Vi è venuta voglia di partire? 

 Perché non farsi regalare un viaggio per un'occasione speciale come il compleanno, la laurea, un anniversario o le nozze?

SCOPRI GIFTSITTER

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!